5 dicembre 2014

(50) Conchita

 (50)
05/12/14
Introduzione alla lettura
Conchita sono poet(astro) e ti devo ringraziare in qualche modo per l’avermi illustrato la situazione venezuelana. Lo faccio con questa poesia, ”fresca di giornata”. Potrei dirti, che la situazione mondiale non è delle migliori, che tutti i paesi sono un po’ Venezuela anche se in molti ancora non lo sanno …
Per tutte le Conchita del mondo che, non potendo fare altro, vedono ironiche e sorridenti i loro paesi andare a fondo.

CONCHITA
Se fossi prete ti direi di pregare
Se fossi tedesco, farei finta di fare
se finlandese sarei freddo con i tuoi problemi
e se americano ti darei non pochi patemi.
Ma sono ateo e non credo agli oracoli,
pensa se posso credere ai miracoli,
e poi sono solo un italiano e neanche intelligente
che vede disgregare, goccia a goccia, anche la sua gente.
Quindi Conchita consigli non ti do,
pur se sapessi e di certo non so,
ma in te ho visto un’ironia grande, straordinaria,
che ti farà bene anche con un paese a gambe all’aria,
poi stanne certa e non è magra soddisfazione
è tutto il mondo che sta, folle, a un passo dal burrone.
Solo un consiglio ti voglio comunque dare
in questo mondo strano che non sa ben campare:
“La prima volta è un dramma e ci può pure sta’
ma poi è sempre farsa e della migliore qualità.
Quindi, se puoi, siediti comoda ad un angoletto
e ridene con i tuoi cari, sarà uno spettacolo perfetto.

paolosenzabandiere

Nessun commento:

Posta un commento